FANDOM


Alan Morton
AITDModelViewer caractere7 tenue3 anim19 27
Data di nascita
13/01/1953
Luogo di nascita
Shadow Island, Maine, USA
Parenti
Obed Morton (fratello)
Professione
Scienziato
  • Ricercatore
Altezza
Sconosciuta
Peso
Sconociuta
Capelli
Castani
Occhi
Verdi
Segni particolari
Benda sull'occhio destro
Doppiatori Flag of Italy.svg
Marco Balzarotti

Alan Morton è uno scienziato, fratello gemello di Obed Morton, comparso in tutte le versioni di Alone in the Dark: The New Nightmare dove ricopre il ruolo di antagonista principale. In lingua originale è doppiato da Doug Rand mentre in italiano la sua voce è di Marco Balzarotti[1].

CaratteristicheModifica

Il personaggio di Alan segue la caratterizzazione dell'archetipo dello scienziato pazzo. Figlio di Lucy Dogan e Howard Morton, se comparato con il fratello gemello Obed, Alan è un individuo dalla personalità forte ed autoritaria. Ha ereditato l'ossessione del ramo paterno della sua famiglia per le creature dell'oscurità e l'assoluta mancanza di scrupoli. Ha trascorso tutta la sua vita su Shadow Island e non nutre alcun interesse per il mondo esterno arrivando a disprezzare apertamente qualsiasi altro essere umano, considerandoli vacui e gretti. E' convinto di poter dominare le creature della notte e desidera accedere al loro mondo, missione che considera il destino stesso della sua famiglia, per potersi ritenere al di sopra di qualsiasi morale; il suo fanatismo lo ha portato a vivisezionarle per studiarne la genetica fin'anche a praticare sinistri esperimenti per unire l'essere umano alle creature, combinando la struttura cristallina di cui sono fatti a dei cadaveri ottenendo così gli Hybrid. Odia suo padre in quanto desiderava allontanare la sua famiglia da Shadow Island ed Alan lo considera un codardo per questo, arrivando ad utilizzarlo nei suoi esperimenti sino a renderlo una creatura mostruosa. La sua stessa madre lo considera una bestia mentre suo fratello Obed è terrorizzato dalle sue ambizioni ma non è abbastanza forte da ribellarsi, finendo per assecondare la sua volontà. Da parte sua, Alan considera il gemello un vigliacco inetto che tuttavia gli è utile visti i suoi contatti con l'entroterra che gli permettono di ottenere cavie per i suoi esperimenti e le sue competenze sugli indiani Abkanis. Alan è un uomo dalla cultura estremamente vasta, ottenuta studiando nella biblioteca costruita dal suo trisnonno, I suoi talenti sono eclettici e spaziano dalla medicina, l'anatomia, la meccanica, la storia e le lingue. Gli stessi risultati accademici di Obed sono in realtà frutto del suo lavoro, come la stessa traduzione delle tavolette Abkanis, e sebbene talvolta lo infastidisca che il fratello sfrutti i suoi successi per ottenere consenso tra l'alta società, non è così interessato alla fama che ne deriverebbe. Sembra che sia un appassionato di armi da fuoco in quanto dispone di un vasto arsenale che tiene nel suo ufficio ed è stato in grado di costruire un modello personalizzato di Lanciagranate. Provava un grande rispetto per suo nonno Jeremy ereditandone l'intelletto e l'approccio scientifico, ammirava il genio delle sue invenzioni pur non capendo perché questi non gli abbia rivelato come aprire il cancello delle tenebre. Nutre dei sospetti su Edenshaw: da un lato sa che potrebbe essergli utile in quanto ultimo esponente degli Abkanis, dall'altro suo nonno lo ha messo in guardia su di lui pur essendo a lungo stato suo amico. Non si fa nessuno scrupolo ad uccidere tuttavia preferisce generalmente utilizzare una pistola stordente che porta sempre con sé, presumibilmente per poter utilizzare gli individui sedati nei suoi esperimenti.

Biografia[2]Modifica

Alan nasce il 13 Gennaio 1953 e trascorre buona parte dell'infanzia su Shadow Island. Spesso gli capita di giocare nei pressi del forte con il fratello gemello, fino a scoprire il sentiero che suo nonno Jeremy sta seguendo per raggiungere il cancello che apre il regno delle tenebre, inconsapevoli che il nonno li abbia filmati con una sua invenzione: il cinematografo. Sebbene gli venga spesso vietato di avvicinarsi al cancello dell'oscurità, Alan sviluppa una grande curiosità in merito. Il giorno del suo decimo compleanno sua madre cade da cavallo dopo aver visto un'ombra cercare di assalirla, rimanendo cieca e paralizzata. Quando, poco dopo, anche i nonni materni muoiono i gemelli vengono mandati in un collegio ma, mentre Obed si distingue come alunno modello, Alan dimostra una totale avversione per l'autorità al punto da farsi espellere prima di finire il suo primo anno. Fu il nonno paterno a prendersi carico della sua istruzione, facendolo studiare nell'immensa biblioteca dalla villa ed Alan si rivela uno studente prodigioso, ben al di sopra del fratello, arrivando a specializzarsi in diverse materie. In occasione del loro quindicesimo compleanno, suo padre porta lui ed Obed al museo antropologico di Boston ma, mentre nel gemello questa visita instilla il desiderio di intraprendere una carriera accademica, in Alan acuisce la repulsione per il mondo al di fuori di Shadow Island. Negli anni successivi inizia un'approfondita ricerca sugli Abkanis e le creature da loro chiamate Drakar Anni riuscendo ad incontrarle (arriverà a dire a Jeremy che esse rispondono ai suoi ordini). Suo nonno gli affida una statuetta indiana trovata da Richard Morton quando s'insidiò sull'isola, raffigurante il dio Hecatonchires e, prima di morire, gli lascia una lettera dove si augura che il nipote persegua il destino della loro famiglia ma senza rivelargli come aprire il cancello del mondo dell'oscurità perché titubante su ciò che il nipote potrebbe fare. Alan, conscio che il nonno non possa più opporglisi, gli rivela l'intenzione di voler unire gli esseri umani con le creature della notte. Alla morte di Jeremy, Howard, il padre dei gemelli, decide che è tempo per l'intera famiglia di lasciare Shadow Island ma la prospettiva disgusta Alan, ormai ventenne, al punto da iniziare e meditare di sbarazzarsi del padre quando questi gli impedisce di recarsi al forte e cerca di rendere inaccessibili i sentieri che conducono al cancello dell'oscurità. Negli anni a seguire Obed viene riconosciuto come uno dei più grandi specialisti al mondo di popolazioni antiche dalla comunità scientifica, ma confessa al fratello di aver sfruttato i risultati delle sue ricerche cosa che lascia quest'ultimo solo leggermente seccato in quanto per nulla interessato ai riconoscimenti del mondo esterno, tuttavia decide che il denaro guadagnato da Obed verrà spartito e gli fa promettere di non rivelare mai, in nessuna circostanza, delle creature dell'oscurità sull'isola e del mondo dal quale provengono. Nel 1991 Alan uccide Howard e sottopone il cadavere a degli esperimenti usando la soluzione cristallina della quale sono composte le creature della notte trasformandolo in ciò che lui definisce il suo primogenito: l'Hybrid Elder. Malgrado Obed venga a saperlo non riesce ad opporsi alle volontà del fratello che nel frattempo sta ultimando la costruzione di un laboratorio sotterraneo per continuare la sua ricerca, posto in un tunnel che parte dall'antica cappella dell'isola ed arriva sino al cancello dell'oscurità. Facendo attenzione a non far scoprire le proprie intenzioni dal vecchio amico di suo nonno e custode dell'isola, Joseph Edenshaw, Alan cerca di tradurre le tavolette Abkanis che rivelano come aprire il cancello ed inizia ad usare i corpi dei marinai morti nei naufragi durante le tempeste per i propri esperimenti pur non riuscendo mai ad averne una quantità sufficiente e dovendo conservarli nella formalina. E' probabilmente in questo periodo che, a causa di una delle sue cavie, perde l'occhio destro. Nel 1995 Obed incontra ad una conferenza Christopher Lamb che si offre di risolvere i problemi finanziari della famiglia Morton e supportare economicamente le sue ricerche in cambio della traduzione delle tavolette Abkanis. Alan usa quindi il fratello come tramite per stilare un accordo che gli permetterà di essere rifornito di tutti i cadaveri di cui necessita e, nel corso degli anni successivi, continua i suoi esperimenti creano un gran numero Hybrid rianimati con la struttura cristallina estratta dagli Drakar Anni. L'8 Luglio del 2000, rovistando tra le cose di Obed scopre una lettera di Lamb dalla quale apprende che il fratello intenda condividere con lui non solo la traduzione delle tavolette Abkanis ma anche i risultati dei suoi esperimenti. Conscio che il gemello abbia rivelato i segreti della loro famiglia, Alan decide comunque di servirsi di lui per continuare ad avere cadaveri, ingannando anche sua madre sul destino di Howard. Grazie al suo lavoro sulle tavolette indiane e ad una registrazione di un rituale celebrato da Edenshaw presso il cerchio di pietre sull'isola, fatta da suo nonno Jeremy, capisce anche che sarà possibile aprire il cancello dell'oscurità solo in una data precisa, quando le stelle saranno in un particolare allineamento.

Alone in the Dark: The New NightmareModifica

La notte del 31 Ottobre 2001, alcune ore prima dell'arrivo di Aline Cedrac e di Edward Carnby, Alan spara ai marinai di una nave che rifornisce di viveri Shadow Island lasciando che le creature, ormai libere sull'isola, si occupino dei sopravvissuti. Quando Aline atterra sul tetto della villa e riesce ad accedere al primo piano Alan sta discutendo con Obed sul suo possibile tradimento, venendo origliati dalla ragazza. Raggiunge quindi il pian terreno dove apre la porta della sala fumatori e si fa inseguire da Aline sino un corridoio dove, approfittando del fatto che ella lo scambi per il gemello con il quale crede di avere un legame di parentela, le spara un sedativo per poi rinchiuderla nella sua camera. Convinto che la ragazza sia uno degli agenti mandati sull'isola per impossessarsi delle sue ricerche, raggiunge Obed presso la sala radio della villa e sente una telefonata tra lui e Lamb nella quale il fratello afferma di avergli già inviato gli appunti dei suoi esperimenti. A quel punto Alan lo tramortisce e gli inietta la struttura cristallina che compone le creature dell'oscurità, condannandolo a trasformarsi in uno di essi. Dopo aver rinchiuso Obed in una stanza del forte, Alan si accorge della presenza di Edward Carnby sull'isola ma, più interessato all'apertura del cancello che avverrà quella notte, decide di non intervenire e si reca nel laboratorio sotterraneo per continuare i suoi esperimenti. Lì viene raggiunto dal detective ma Alan lo rinchiude all'interno assieme alle sue creature, per poi raggiungere il cancello dell'oscurità. Grazie alla statuetta indiana consegnatagli da suo nonno sa che Edenshaw non può celebrare il rituale che distruggerà il regno delle tenebre e quando lo stregone prova a supplicarlo Alan lo colpisce per poi pronunciare la formula che apre il cancello, quindi vi entra per disperdere definitivamente la statuetta Abkanis tra le ombre. Viene inseguito all'interno da Aline e Carnby, cerca allora di uccidere il detective facendolo precipitare in un burrone e, quando Aline lo individua, fugge calandosi da un ponte sotterraneo con una fune, perdendo però la sua sacca contente la statua di Hecatonchires. Una volta recuperata, viene bloccato dai due nei pressi di uno strapiombo; a quel punto Obed ricompare, ora mutato in un mostro, e trascina il gemello con sé nell'abisso facendogli perdere la statuetta Abkanis. Alan quindi si trasforma suo malgrado diventando Alanshad e raggiunge Carnby nella necropoli indiana dov'è custodita l'ultima testa di statua indiana che permette di fuggire dal mondo dell'oscurità. Ingaggiata una lotta con il detective, la creatura si dimostra invulnerabile ma Carnby recupera un'antica lancia Abkanis e si trasforma in un guerriero indiano, riuscendo a trafiggerlo uccidendolo.

Versione GameBoy Color Modifica

CuriositàModifica

-In una conversazione con Carnby, Aline paragonerà Alan al dr. Moreau.

-Nella sua descrizione nella Guida Strategica Ufficiale viene detto che tema le creature dell'oscurità, caratteristica che però non si evince da nessun suo atteggiamento né da nessun documento nel gioco[2].

-Sia lui che Judas De Certo sembrano condividere gli stessi propositi: dominare gli Drakar Anni. Ad entrambi manca l'occhio destro e lo specchio contenente l'anima dell'esoterista si trova nell'ufficio di Alan. Questi elementi hanno portato l'ipotesi che De Certo possa in qualche modo essersi reincarnato in Alan o che sia stato in grado di veicolarne la volontà con la magia nera.

RiferimentiModifica

  1. Pagina su AntonioGenna.net
  2. 2,0 2,1 David Hodgson - Alone in the Dark: The New Nightmare: Prima's Official Strategy Guide

GalleriaModifica

  • Foto scattata da Jeremy di Alan e Obed davanti al cancello delle tenebre
  • Versione per Playstation
  • Versione per Playstation
  • Versione per Playstation
Alone in the Dark: The New Nightmare
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.