FANDOM


Aline Cedrac

AITDModelViewer caractere2 tenue2(byroocker666)

Img013 - Copia

Nome
Aline Cedrac
Data di nascita
30/06/1974
Luogo di nascita
Lexington, Massachusetts, USA
Parenti
Marie Cedrac (madre) Sconosciuto (padre)
Professione
Professoressa di antropologia
Altezza
1.72 m
Peso
54 kg
Capelli
Verdi
Occhi
Rossi
Segni particolari
Nessuno
Doppiaggio Flag of Italy.svg
Donatella Fanfani


Aline Cedrac è una professoressa di antropologia, co-protagonista del videogame Alone in the Dark: The New Nightmare assieme a Edward Carnby e del fumetto Life is a hideous thing. È doppiata da Donatella Fanfani[1] in italiano, mentre nella versione in inglese è doppiata da Sharon Mann. Un personaggio omonimo è interpretato dall'attrice statunitense Tara Reid nel film Alone in the Dark.

CaratteristicheModifica

Aline è una giovane donna molto determinata ed appassionata. Le impietose vicende della sua vita l'hanno resa molto indipendente, dura con sé stessa e concisa verso gli altri. Fin da bambina soffre per non aver mai conosciuto l'identità del padre, cosa che l'ha portata a separarsi dalla madre appena raggiunta la maggior'età, tuttavia tende a nascondere questo dolore davanti agli altri. Ha impegnato tutta sé stessa allo studio dell'antropologia, in particolare della tribù indiane, per cercare di sopprimere la sofferenza, ottenendo brillanti risultati accademici (la laurea ad appena 24 anni) grazie alla sua tenacia, l'intuito e la diligenza. Il suo interesse è orientato verso i misteri storici e la mitologia, in particolare verso la tribù degli indiani Abkanis sui quali non esistono molte informazioni. Malgrado la passione per la storia, Aline non ha mai rinunciato a scoprire la vera identità di suo padre e si rivela estremamente avventata quando si tratta di lui, partendo per Shadow Island immediatamente alla notizia che Obed Morton (un archeologo da lei molto rispettato per i suoi studi sugli Abkanis) fosse suo padre. La sua grande intraprendenza le permette di non dipendere costantemente da Carnby durante le vicende sull'isola, ma anzi di insistere per procedere per strade indipendenti, poiché i loro obiettivi non coincidono; tuttavia Aline non dispone della forza fisica necessaria per spostare grossi oggetti, a differenza del detective. Pur essendo molto decisa e diretta la ragazza prova timore all'idea di dover uccidere, ma si rivela ugualmente molto abile a maneggiare le armi da fuoco. Dimostra anche di essere in grado di provare pietà verso il prossimo e di saper perdonare, tuttavia è anche dotata di uno spiccato sarcasmo. Negli anni Aline non ha mai dato troppa importanza ai rapporti con gli uomini, il suo bell'aspetto le da una forte fiducia in sé stessa che a volte viene scambiata per condiscendenza. Presumibilmente, come denota lo stesso Carnby, non ha ancora trovato l'uomo giusto per lei.

Biografia[2]Modifica

Aline nasce il 30 Giugno 1974 a Lexington, un sobborgo di Boston. Non ha mai conosciuto il padre dal momento che Marie, sua madre, non le ha mai rivelato chi fosse. Nel 1992, dopo una furibonda lite, sua madre fa ritorno in Francia (sua terra natale) mentre Aline decide di rimanere a Boston per terminare gli studi in antropologia. Nel Febbraio del 1993 Marie muore in un incidente, senza rivelare alla ragazza l'identità del padre. Malgrado ciò Aline si dimostra una studentessa brillante: la sua straordinaria memoria, sommata all'intuito e alla diligenza le permettono di ottenere un dottorato all'età di 24 anni. Negli anni sviluppa un particolare interesse per la tribù degli indiani Abkanis, sui quali inizia a scrivere un nuovo libro per il quale ha ottenuto una borsa di studio offerta dalla fondazione Rockfeller.

Life is a hideous thing Modifica

Nel 2001 Aline, dopo aver trovato un'antica mappa per Aggartha tra gli averi di suo padre, si reca in India assieme al collega Frank Stone per incontrare il mercante d'antiquari Ganesha. Riescono ad incontrarlo dopo essere sfuggiti ad alcuni trafficanti di tesori ed organizzano con lui una spedizione in Nepal per seguire le indicazioni della mappa. Raggiunta l'entrata di Aggartha vengono però attaccati dai Mi-Go, degli abominevoli Yeti; i loro portatori vengono brutalmente uccisi e solo Aline, Ganesha e Stone sopravvivono, venendo salvati da Edward Carnby. Presso il tempio di Aggartha il detective spiega loro che i Mi-Go sono gli antichi abitanti del regno perduto, noti come Yan-Ho, trasformatisi nei secoli a causa dell'influenza di un artefatto che Genghis Khan usò per conquistare la Cina: la Corona di Genghis e che lui è lì per distruggerla. Una volta riusciti a trovarla, però, Stone se ne impossessa rivelando il suo proposito di far discendere sul piano terrestre un orrore cosmico noto come Caos Crescente. Dopo aver aizzato contro il gruppo i demoniaci guardiani Rakashas Frank si dirige al centro di Aggartha per completare il suo piano; tuttavia Aline riesce a convincerli nella loro lingua che lei, Edward e Ganesha sono in realtà già morti. Approfittando di quel momentaneo stordimento, i tre fuggono incontrandosi nuovamente con i Mi-Go, ma è sempre Aline che riesce a comunicare anche con loro, facendosi aiutare per fermare Stone. Ganesha a quel punto lascia il gruppo mentre la professoressa ed il detective si dirigono verso il Cuore del Mondo, un polo magnetico puntato verso l'alto, intorno al quale è stata costruita tutta Aggartha. Lì s'imbattono nella flora e nella fauna del regno, cresciute a dismisura a causa del particolare magnetismo, infine si scontrano nuovamente con Stone. Inizialmente Aline si rifiuta di sparargli ma dopo aver visto Carnby ed il Mi-Go colpiti dal suo ex-collega, usa un sortilegio trovato tra gli averi di suo padre, assieme alla mappa, per togliere la corona a Stone, uccidendolo. Con l'aiuto di Carnby, Aline cerca di chiudere la fessura dalla quale il Caos Crescente sta discendendo ma ci riescono solo quando Ganesha interviene ad aiutarli; una volta distrutta la Corona il gruppo raggiunge il dirigibile del Dr. Leng, un collaboratore di Carnby e Charles Fiske, che comunica al detective una brutta notizia circa il suo collega mentre Ganesha chiede per l'ennesima volta ad Aline di sposarlo.

Alone in the Dark: The New NightmareModifica

AITDModelViewer caractere2 tenue2 anim19 25

Nell'Ottobre del 2001 Aline viene contattata da Frederick Johnson, collaboratore di Christopher Lamb (misterioso direttore del dipartimento dell'FBI Bureau 713), il quale la assume per identificare e tradurre delle antiche tavolette Abkanis ritrovate da Obed Morton, il più grande studioso al mondo della tribù indiana, su Shadow Island. Per convincere la ragazza Johnson le mostra una foto di sua madre e lo stesso Obed Morton, suggerendole che egli potrebbe essere suo padre. La ragazza decide di partire immediatamente, accompagnata dal detective Edward Carnby, il quale le farà da guardia del corpo. Nei pressi dell'isola però l'idrovolante sul quale i due volano viene attaccato da una creatura misteriosa e precipita. Edward ed Aline saltano con dei paracadute, il primo atterra in un bosco nei pressi della villa della famiglia Morton, l'altra sul tetto dell'edificio. La ragazza decide di entrare ed incontra Lucy Morton, madre dei gemelli Obed e Alan, ed apprende che l'intera isola è abitata da grottesche creature dell'oscurità. Mentre esplora la villa la ragazza incontra quello che crede essere il professor Obed Morton, ma questi le spara un dardo narcotizzante e la rinchiude in una delle stanze al primo piano dove Carnby giunge a liberarla. Compreso di avere obiettivi differenti, Aline decide di separarsi ed incontra lo spettro di un esoterista che in tempi antichi corruppe la famiglia Morton portandoli a liberare i mostri delle tenebre. Lo spettro le chiede di recuperare uno spettro ove è rinchiusa la sua anima, in cambio dell'identità di suo padre ma Aline non si lascia ingannare e lo sconfigge distruggendo lo stesso specchio. A quel punto incontra Joseph Edenshaw, custode della villa ed ultimo stregone Abkanis rimasto in vita, il quale le chiede di aiutarlo a trovare sette statuette indiane raffiguranti gli dei Abkanis con le quali eseguire un rituale che scongiurerebbe la liberazione dei mostri. Dopo aver recuperato le tavolette indiane nella biblioteca ed aver affrontato Howard Morton, padre dei gemelli e tramutato da Alan in un mostro a seguito di grotteschi esperimenti, Aline si reca verso il forte, attraversando il cimitero della famiglia Morton. Una volta lì incontra Obed Morton, il quale le conferma di non essere suo padre, uccide definitivamente Howard e ricostruisce un antico macchinario, il Perforatore, del nonno dei gemelli Jeremy Morton con il quale scava una galleria che conduce alle catacombe indiane sotto l'isola. Assieme a Carnby raggiunge il cancello che separa il regno delle tenebre dal mondo reale, ormai aperto da Alan e vi si inoltra per fermarlo. Sopravvissuta a parecchi scontri con i mostri, Aline trova un antico tempo Abkanis dal quale il loro dio Hecatonchires le parla e, poco dopo, recupera l'ultima statuetta indiana necessaria ad Edenshaw. A quel punto viene contattata da Johnson che le rivela di essere un agente governativo incaricato di sorvegliare Lamb, il quale ha inviato lei e Carnby sull'isola per sbarazzarsene. Egli afferma anche di aver ritoccato la foto con sua madre ed Obed ma si offre di venire a recuperare sia lei che il detective su di un elicottero. Poco prima di fuggire, però, Aline si scontra con lo stesso Obed, divenuto un mostro, ma l'umanità del professore ha la meglio quando vede la ragazza precipitare in un burrone: le salva così la vita e si sacrifica per permetterle di fuggire. Dopo aver consegnato la statua ad Edenshaw, Aline fugge con Carnby sull'elicottero appena giunto, mentre l'intera isola viene inghiottita dal mare.

Versione GameBoy Color Modifica

Curiosità Modifica

-Malgrado Aline perda la giacca quando viene catturata da Alan Morton, nel filmato finale l'avrà ugualmente addosso pur non avendola mai recuperata, probabilmente perché tale filmano è stato realizzato prima di prendere la decisione di rimuoverle la giacca, durante lo sviluppo infatti era previsto che dovesse indossarla per tutto il gioco.

-È probabile che il colore dei suoi capelli sia un omaggio a Dana Scully, co-protagonista della serie X-Files alla quale il gioco è ispirato.

-Nella sua descrizione nella Guida Strategica Ufficiale viene detto che Marie Cedrac sia morta in seguito ad un incidente ferroviario[3]; tuttavia nel grafico delle relazioni tra i personaggi viene detto che si è trattato di un incidente in auto.[4]

RiferimentiModifica

  1. Pagina su AntonioGenna.net
  2. David Hodgson - Alone in the Dark: The New Nightmare: Prima's Official Strategy Guide
  3. David Hodgson - Alone in the Dark: The New Nightmare: Prima's Official Strategy Guide - Character Profiles
  4. David Hodgson - Alone in the Dark: The New Nightmare: Prima's Official Strategy Guide - Character Relation Chart

GalleriaModifica

  • Aline da bambina
  • Modello in game
  • Versione per Playstation
  • Versione per Playstation
  • Versione per Playstation
  • Versione per Playstation
  • Aline maledetta dallo spettro di Judas De Certo
  • Aline morta in una visione di Carnby
  • Wallpaper
  • Wallpaper
  • Wallpaper
  • Wallpaper
  • Life is a hideous thing
  • Life is a hideous thing
  • Life is a hideous thing
  • Concept Art
  • Concept Art
  • Concept Art
Alone in the Dark: The New Nightmare
Life is a hideous thing
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.