FANDOM


Libro
Il diario di viaggio è un libro che Edward Carnby o Emily Hartwood recuperano a villa Derceto in Alone in the Dark.

Alone in the DarkModifica

Il libro può essere recuperato sul comodino della camera da letto per gli ospiti al primo piano di Derceto, accanto alla statuetta di Chalchiuhtlicue. Si tratta di una trascrizione del diario di Lord Alistair Boleskine sul suo viaggio nel New England: egli racconta di come conobbe degli autoctoni, giudicandoli degenerati ed inquietanti, e venne convinto da un bambino ad assistere ad un meraviglioso prodigio: venne infatti portato in una radura nella foresta da dove poté vedere la Via Lattea ed ogni suo corpo celeste con nitidezza miracolosa. Lord Boleskine si ripromette quindi di farvi ritorno la sera stessa per vedere la cometa di Halley, concludendo riporta il timore di aver avuto un'allucinazione oltre a fare riferimento ad una particolare croce nella foresta probabilmente legata a quell'incredibile fenomeno.

CuriositàModifica

Refer3
-Assieme al documento Memorie dello stesso Boleskine, il diario è un diretto riferimento a Shadow of the Comet (dove potrà essere raccolto dal protagonista), videogioco ambientato stesso universo di Alone in the Dark e la cui trama è legata alle vicende vissute da Lord Alistair Boleskine nella fittizia città di Illsmouth (palese riferimento ad Innsmouth) ed al passaggio della cometa di Halley.

-Il nome ed il cognome dello scrittore fanno riferimento ad Aleister Crowley, noto esoterista britannico, ed a Boleskine House, villa in Scozia nella quale egli visse dal 1899 al 1918.

-Il fatto che il nome delle edizioni del libro sia lo stesso dello scrittore fa presumere che l'abbia edito personalmente.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.