FANDOM


Obed Morton
AITDModelViewer caractere7 tenue3 anim36 41
Data di nascita
13/01/1953
Luogo di nascita
Shadow Island, Maine, USA
Parenti
Alan Morton (fratello)
Professione
Scienziato
  • Ricercatore
Altezza
Sconosciuta
Peso
Sconociuta
Capelli
Castani
Occhi
Verdi
Segni particolari
Nessuno
Doppiatori Flag of Italy.svg
Raffaele Fallica

Obed Morton è uno antropologo, fratello gemello di Alan Morton, comparso in Alone in the Dark: The New Nightmare. In lingua originale è doppiato da Joe Sheridan mentre in italiano la sua voce è di Raffaele Fallica[1]. Non compare nelle versioni per Game Boy Color.

CaratteristicheModifica

Obed è il fratello gemello di Alan e, comparato a questo, ha un atteggiamento mite e remissivo. Viene spesso definito un codardo ed è facilmente manipolabile sia da Alan che da Christopher Lamb. Ha un buon rapporto con il ramo materno della sua famiglia, in particolare tenta spesso di proteggere la madre dal fratello e dagli oscuri segreti dell'isola. Al contrario di Alan teme le creature dell'oscurità e desidera andarsene per poter finalmente prendere le distanze dalla follia della sua famiglia, fin dall'infanzia ha più volte ha considerato l'idea di scappare ma gli è sempre mancato il coraggio per portare a termine i propri propositi. Sembra molto fatalista sul fatto di non potersi sottrarre al destino dei Morton in quanto, seppur inconsciamente, i suoi interessi accademici lo hanno ricondotto a Shadow Island. Invidia le capacità del fratello, ben superiori alle sue, ed ha sfruttato i suoi risultati per ottenere prestigio tra la comunità scientifica, arrivando a vantarsi spacciandoli per propri davanti a Christopher Lamb. Tuttavia teme il gemello al punto di non essere in grado di ribellarsi alla sua volontà, nemmeno di fronte agli esperimenti che questi ha operato sul padre riesce ad opporglisi, arrivando a nascondere la morte di Howard con la madre, tuttavia Alan stesso afferma di non aver mai costretto Obed a seguirlo. Prova un grande affetto nei confronti di Joseph Edenshaw, amico di suo nonno, che da bambino considerava una figura paterna, inoltre suscita in lui grande curiosità per le sue origini indiane. Obed è estremamente debole ed insicuro, ritrovandosi tra le pretese di Lamb ed il giuramento fatto ad Alan, e propenso a tradire per evitare ritorsioni. Quando suo fratello scopre i suoi inganni gli inietta la soluzione cristallina della quale sono fatte le creature dell'oscurità, la lenta trasformazione in un mostro deteriora la sua mente: durante il suo incontro con Aline Cedrac farfuglia frasi senza senso, facendo allusione al fatto che potrebbe realmente conoscere sua madre. La metamorfosi sembra scindere la sua personalità in due, una che mantiene la propria umanità mentre l'altra che è totalmente votata alle ombre e che gli da la forza necessaria di aggredire Alan. Dopo lo scontro con Aline, però, la personalità di Obed ha la meglio e decide di sacrificare la propria vita per proteggerla, morendo come un uomo.

Biografia[2]Modifica

Obed nasce il 13 Gennaio 1953 su Shadow Island da Howard e Lucy Morton. Passa molto tempo della sua infanzia con il gemello Alan, con il quale gioca presso il forte dell'isola dove suo nonno Jeremy ha installato il proprio laboratorio, ricco di meraviglie agli occhi dei due bambini. Con Alan scopre il cancello che conduce al regno delle tenebre, sotto Shadow Island, inconsapevole che Jeremy li ha filmati grazie ad una sua invenzione: il cinetoscopio. Lucy lo manda spesso a stare con i nonni materni a Providence e la permanenza sulla terraferma sviluppa in Obed una profonda avversione per Shadow Island e per la casa di famiglia, malgrado abbia un ottimo rapporto anche con il migliore amico di Jeremy, l'indiano Joseph Edenshaw. Il giorno del suo decimo compleanno sua madre cade da cavallo rimanendo cieca e paralizzata, l'evento segna Obed molto profondamente e poco dopo anche i nonni materni muoiono. Il padre, Howard, manda entrambi i gemelli presso un collegio privato di Boston dove, mentre Alan dimostra una totale avversione per l'autorità finendo per venir espulso prima di ultimare il suo primo anno, Obed si rivela uno studente modello. I suoi eccellenti voti lo rendono uno dei migliori elementi del collegio, i cui standard erano già elevati, tuttavia soffre particolarmente nei periodi di vacanza nei quali è costretto a rientrare a Shadow Island. Per il suo quindicesimo compleanno suo padre porta entrambi i figli al Museo Antropologico di Boston, visita che determinerà la scelta accademica di Obed di specializzarsi nello studio della popolazioni antiche. Tuttavia Alan, studiando con il nonno, dimostrò delle capacità ben superiori a quelle del fratello che quasi inconsciamente iniziò ad avvicinare i propri studi a quelli del gemello. Il 21 Giungo del '73 Jeremy muore e Howard decide che è tempo per la loro famiglia di lasciare Shadow Island, trovando però una forte ostilità da parte di Alan. Il 15 Maggio 1978 Obed ottiene un dottorato in antropologia presso l'Università di Boston ed inizia a sfruttare le ricerche del gemello per ottenere prestigio tra la comunità scientifica. Nel 1991 Alan uccide suo padre per cominciare una serie di esperimenti volti ad unire gli esseri umani con le creature dell'oscurità che risiedono sotto l'isola. Malgrado venga a saperlo, Obed non riesce ad opporsi al fratello cercando di concentrare tutte proprie energie nell'antropologia così da poter abbandonare finalmente Shadow Island. Grazie soprattutto ai risultati di Alan, Obed iniziò a venir considerato un esperto di lingue antiche e popolazioni indiane al punto che si vede costretto a confessare al gemello di aver sfruttato le sue ricerche per il timore delle ritorsioni se questi l'avesse scoperto da solo. Alan, dal canto suo, decide che i proventi del suo lavoro di antropologo verranno spartiti e gli fa promettere che non divulgherà i segreti della loro famiglia riguardanti le creature dell'oscurità. Le numerose conferenze alle quali prende parte rendono Obed uno dei massimi esperti al mondo di antropologia, sebbene molte delle sue teorie vengano considerate troppo audaci dai suoi colleghi, e durante una conferenza nel 1995 viene avvicinato da Christopher Lamb il quale da tempo tiene sott'occhio le sue ricerche. Obed si vantò davanti a lui dei propri risultati, raccontando che doveva il suo successo al nonno, e si lasciò sfuggire informazioni sulle creature dell'oscurità ed il cancello oltre il quale si cela il loro mondo, affermando addirittura di sapere come aprirlo grazie a delle tavolette indiane. Lamb a quel punto si offre non solo di finanziare i suoi studi sugli Abkanis ma anche di prendersi carico dei debiti della famiglia Morton, in cambio però pretende sia la traduzione delle tavolette che i risultati delle ricerche sulle creature, e la sua insistenza è tale che Obed è costretto a cedere. Conscio di aver tradito il fratello, e temendone l'ira, racconta ad Alan che Lamb finanzierà in ogni modo il loro lavoro in cambio della traduzione delle tavolette non facendo menzione all'altra parte dell'accordo. Il gemello quindi sfrutta Obed per ottenere da Lamb dei cadaveri da poter utilizzare nei propri esperimenti. Ormai totalmente in balia di Alan, Obed lo aiuta nelle sue ricerche sugli Abkanis e cela la morte di Howard a sua madre, ormai perennemente bloccata a letto, cercando di proteggerla. Nel 2000, quanto Lamb lo minaccia di ritorsioni se non avrà ciò che gli è stato promesso, gli fornisce non solo la traduzione delle tavolette Abkanis ma anche i risultati degli esperimenti di Alan.

Alone in the Dark: The New NightmareModifica

La notte del 31 Ottobre 2001, le creature dell'oscurità sono ormai libere per l'intera isola ed Alan interroga Obed sul suo tradimento, avendo trovato una lettera che lo confermerebbe. Obed nega ma, capendo che ormai non gli resta altro che fuggire, contatta Lamb dalla sala radio sotto la villa. Questi però sostiene di non aver più bisogno di lui e lo abbandona al suo destino; Alan, sentita la conversazione, tramortisce il gemello e gli inietta la soluzione cristallina della quale sono composte le creature delle ombre, condannandolo a trasformarsi in una di queste. Rinchiuso nel forte, Obed viene individuato dall'investigatore Edward Carnby che ne rivela la posizione ad Aline Cedrac, una docente di antropologia convinta che Obed possa essere suo padre. Quando la ragazza lo raggiunge, ormai la mente di Obed si sta deteriorando e sostiene di non voler ripercorrere le proprie memorie perché troppo dolorose. Lasciato solo nella cella del forte si trasforma nella creatura Obedshad e raggiunge il mondo dell'oscurità il cui cancello è stato aperto da Alan. Ora abbastanza forte per avere la meglio su di lui, Obed lo aggredisce trascinandolo tra le ombre così che anche lui si trasformi in un mostro. Infine viene raggiunto presso uno strapiombo da Aline e la sua parte oscura cerca di prendere possesso del suo corpo per uccidere la ragazza. Obedshad la combatte su di una colonna crollata che fa da ponte sul burrone ma, quando lei sta precipitando, la sua personalità umana ha la meglio e le salva la vita per poi sacrificare la propria vita bloccando un'orda di Ophtalmicid per consentirle ad Aline la fuga.

CuriositàModifica

-Dopo il suo dialogo con Aline nel forte, a causa di un bug, il suo modello scomparirà.

RiferimentiModifica

  1. Pagina su AntonioGenna.net
  2. David Hodgson - Alone in the Dark: The New Nightmare: Prima's Official Strategy Guide

GalleriaModifica

  • Obed da bambino con Edenshaw
  • Obed nel laboratorio di Jeremy
  • Obed da bambino
  • Foto scattata da Jeremy di Alan e Obed davanti al cancello delle tenebre
  • Obed e Alan presso il Museo Antropologico di Boston
  • La laurea di Obed
  • Obed in un fotomontaggio assieme a Mary Cedrac
  • Obed sulla copertina della rivista Science
  • Obed nella sala radio
  • Obed imprigionato nel forte
  • Obed nel forte
  • Versione per Playstation
Alone in the Dark: The New Nightmare
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.