FANDOM


TaccuinoJH
Il taccuino di Jeremy Hartwood è un documento che Edward Carnby o Emily Hartwood recuperano a villa Derceto in Alone in the Dark.

Alone in the Dark Modifica

Il taccuino di Jeremy Hartwood è posto sopra il caminetto nella camera da letto del pittore, al primo piano. Contiene tutte le annotazioni di Jeremy dal 27 dicembre 1924 al 31 marzo 1925 e riporta il lento peggiorare suoi sogni. La peculiarità di questi incubi porta Jeremy ad esaminare la biblioteca di Derceto fino a trovare un peculiare pugnale sacrificale che aveva visto in sogno. Isolandosi sempre di più, il pittore identifica come causa delle sue visioni un'essere che ribattezza "l'uomo nero" che lo perseguita ogni notte e risultano vani i suoi tentativi di tenere quell'influenza malvagia lontana da sé. L'ossessione di Jeremy per i tomi nella biblioteca lo porta a sperperare tutto il suo patrimonio per lavorare a traduzioni di greco e latino e perfino i suoi dipinti finiscono per risentire della mostruosità dei suoi incubi. Tramite il suo maggiordomo, il pittore scopre l'accesso ad una gigantesca caverna sotto la villa dove trova il cadavere di suo padre Howard, ossessionato proprio dalla ricerca di quest'ultima, suicidatosi mozzandosi la lingua a morsi. L'ultima annotazione è del 31 Marzo dove Jeremy afferma di aver esplorato le caverne in sogno assieme a "l'uomo nero" e di aver capito che questi sia alla ricerca di un corpo. Il pittore, deciso a non concedergli il proprio, supplica chiunque legga il suo taccuino di pregare per lui.

Curiosità Modifica

-Nel Mystery Examiner, il giornale allegato con la versione in scatola del gioco, riporta come data del ritrovamento del corpo di Jeremy il 25 Agosto 1924, tuttavia le annotazioni sul suo diario arrivano al 31 Marzo 1925. Poiché si tendono a considerare gli eventi di Alone in the Dark antecedenti al 1925 (essendo il suo seguito ambientato nel Dicembre del 1924) è possibile che le date sul taccuino di Jeremy riportino semplicemente l'anno sbagliato.

-L'impostazione del diario ricalca gli stilemi tipici di H.P. Lovecraft: quanto vi è riportato sembra omaggiare i celebri racconti Il modello di Pickman , Dagon ed Il richiamo di Cthulhu, in particolare la vicenda dello scultore Wilcox, il quale si ritrova a produrre un bassorilievo del Grande Antico ispirato dai propri sogni, narrata in quest'ultimo.

-La forte ispirazione Lovecraftiana può portare a pensare che il medico di Jeremy, tale Herbert, possa riferirsi al dr. Herbert West del racconto Herbert West, rianimatore.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.